Archivio | Lettere al direttore RSS feed for this section

“Se questo è un uomo.” Primo Levi: interroghiamoci sulla natura umana.

5 Mag

Voi che vivete sicuri

nelle vostre tiepide case,

voi che trovate tornando a casa la sera

trovate il cibo e visi amici.

Considerate se questo è un uomo

che lavora nel fango

che non conosce la pace

che lotta per un pezzo di pane

che muore per un sì o per un no.

Considerate se questa è una donna,

senza capelli e senza nome

senza più forza di ricordare

vuoti gli occhi e freddo il grembo

come una rana d’inverno.

Meditate che questo  stato :

vi comando certe parole.

Scolpitele nel vostro cuore

stando in casa soltanto

alzandovi e coricandovi.

Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa

la malattia impedisca

ai vosti nati di ricordare il vostro volto.

Autore: Primo Levi

Noi ragazze di prima media non conosciamo ancora bene la storia del Novecento, però abbiamo letto questa poesia che ci ricorda un momento terribile della storia dell’uomo, quando i nazisti volevano sterminare gli Ebrei nei campi di concentramento e abbiamo riflettuto sulla natura dell’uomo. L’essere umano può avere vari aspetti: a volte è in grado di compiere cose straordinarie come andare sulla Luna, scoprire nuovi paesi, guarire tante malatie…, ma talvolta è capace di atrocità impensabili, sembra il più crudele tra gli esseri viventi. Chi è, quindi, l’uomo? Noi siamo troppo piccole per trovare una risposta, ma grazie a questa poesia noi ce lo siamo chiesto e cercheremo la risposta man mano che cresceremo. Se conoscete altre poesie sulla natura umana, segnalateci il titolo, perchè vogliamo approfondire questo argomento.

Eglantina e Asia
Con la collaborazione di Marta Queirazza

 

 

 

Annunci

Outdoor vs indoor

30 Apr

Rispondendo alle mie colleghe giornaliste: io preferisco di gran lunga stare all’aperto che al chiuso, forse perché non riesco a stare fermo un secondo. Tuttavia non credo che alla mia età si possa parlare tanto di “giochi” intesi come nascondino, guardie e ladri è così via, oggi si esce principalmente per stare insieme senza uno scopo preciso e a volte si finisce per annoiarsi. Da questo punto di vista invidio molto le persone, oggi più anziane di noi, che da giovani trovavano sempre il modo per divertirsi e giocare insieme.

Oggi il mondo è monopolizzato dall’uso dell’elettronica, cellulari computer e console. I giochi elettronici sono una miriade, con una grande varietà di piattaforme su cui giocare. Non sono un grande appassionato di videogame. tuttavia mi diverto molto con i simulatori di guida: che sia un rally o una macchina di formula 1 non fa differenza mi diverto sempre. Preferisco giocare d’inverno però, soprattutto quando c’è brutto tempo, altrimenti appena vedo uno spicchio di sole esco di casa e mi invento qualcosa da fare.

Entrando nella veste di grande saggio, non consiglio a nessuno di passare i pomeriggi davanti a uno schermo! Uscite di casa e, se non avete niente da fare, andate a correre!!!

di: Marco Terni

Caro direttore… per Raul

27 Apr

Caro Raul,

abbiamo visto il video con la tua intervista che ci ha molto incuriosite, soprattutto per quanto riguarda la tua passione per gli sport estremi. Così ti vorremmo chiedere come è nata.

Ti piace andare sullo skateboard? Dove riesci ad allenarti e a fare le tue evoluzioni? Avrai vissuto molti momenti emozionanti: raccontaci qualcosa!

Grazie,

a presto,

le giornaliste Sofia Dagradi, Sara Muselli e Camilla Nani

 

Caro direttore… per Marco

27 Apr

Caro direttore,

recentemente abbiamo lavorato sul tema del gioco. Vorremmo sapere la tua opinione e la tua esperienza in proposito.  Ti piacciono di più i giochi all’aperto o al chiuso? I nostri nonni ci hanno raccontato di come si divertivano, una volta, senza avere quasi nulla a disposizione. Cosa ne pensi? Oggi abbiamo giochi in abbondanza, molti di questi tecnologici: qual è la tua opinione sui videogiochi? Noi pensiamo di scrivere un articolo su questo tema, così potremo confrontarci.

Grazie,

a presto,

le giornaliste Sofia Dagradi, Sara Muselli e Camilla Nani

 

Risposta alla mia “assidua lettrice”

7 Mag

Cara lettrice,

sicuramente tutte le iniziative proposte dalla scuola sono utili, quella che secondo me forma di più è il gruppo musicale, perché la musica sviluppa ampliandole le nostre capacità e poi quando andiamo a fare i concerti, se si vince, si vincono un sacco di soldi per il nostro Istituto. Io, è vero, partecipo a molte di queste attività.
Mi organizzo, dedicando meno tempo al divertimento; allo sport però  non rinuncio, perchè lo ritengo indispensabile allla mia crescita.

Tutte queste attività ovviamente ampliano il mio sapere, migliorano le mie competenze e fanno di me una persona più completa. Organizzate bene il vostro tempo  potrete dedicarvi a tante attività senza penalizzare lo studio. Il mio consiglio: non perdere tempo e portarsi sempre avanti con il lavoro scolastico, del resto: chi dorme non piglia pesci|

CARO DIRETTORE…

6 Mag

Caro direttore…

Siamo due tue grandi ammiratrici che hanno deciso di scriverti e di chiederti consigli!!! Quest’anno sta per arrivare il momento tanto atteso… L’ESAME DI TERZA MEDIA. Secondo te come è meglio prepararsi per l’esame? E tu come ti preparerai? Sai già da quale argomento partire?  Anche noi frequentiamo la tua stessa classe e ogni giorno che passa ci accorgiamo che l’esame è alle porte, per noi l’emozione è tanta quando  pensiamo a  cosa dire durante il colloquio orale, perchè abbiamo  paura di dimenticarc gli argomenti e di sbagliarci.  Anche tu la pensi come noi?! La nostra idea è quella di partire dagli Stati Uniti d’America e poi trovare collegamenti con tutte le altre materie come la prima e seconda guerra mondiale o la guerra fredda. Tu cosa ne pensi?  E’ un buon argomento d’inizio?

Ci stavamo dimenticando… Quest’anno è anche l’ultimo anno che staremo in classe assieme!! Ti mancheremo, visto che siamo in classe con te dalla prima elementare?

Rispondi presto e tanti saluti

Le tue amiche

Risposta alle mie compagne di classe

21 Apr

A me piace molto leggere, soprattutto libri di genere fantasy , fantascientifico e del mistero.

Mi piace leggere molto di sera,  mentre sono a letto, così mi addormento più facilmente oppure la domenica mattina  prima di andare a messa.Ho scelto soprattutto libri fantasy, ma mi e’ piaciuto molto anche il libro dal titolo: “Il  ragazzo con il pigiama a righe” e “La ragazza drago”.

I libri possono aiutare e dare insegnamenti, certo,  ma di sicuro non quelli  che ti spiegano solo come ammazzare vampiri o lupi mannari, questi servono, secondo me, solo per svagarsi, per liberarsi dai problemi quotidiani.

Un libro come ” Il ragazzo col pigiama a righe” puo’ dare, invece,  molti insegnamenti, anche se non è una storia realmente accaduta.

Il Direttore del giornale

Lettera al direttore del giornalino

21 Apr

Caro direttore,

siamo alcune tue compagne di classe e vorremmo porti alcuni quesiti sui  libri.

Ci chiediamo se ti piace leggere, perché per noi la lettura è una passione . A scuola abbiamo scelto dalla biblioteca scolastica alcuni libri da poter leggere a casa.

Quale genere di libri ti piace leggere? In che momento del giorno ti dedichi alla lettura?  Quali libri hai scelto? Ti lasci consigliare da altri, oppure scegli un libro dalla sensazione che esso suscita in te?

Vorremmo sapere anche se i libri che hai letto ti hanno dato degli insegnamenti sulla vita o sul mondo in cui vivi.

Ci farebbe piacere ricevere una tua risposta se non sei troppo impegnato.

Due delle tue compagne di classe.

Caro Direttore ti scrivo…….

15 Apr

                                                                           Castel San Giovanni 8-04-2013

Caro Direttore,

ti scrivo questa lettera, perché vorrei avere da te un’opinione sulle numerose iniziative extrascolastiche proposte dalla nostra scuola.

Prima di tutto vorrei sapere se le ritieni utili e quali, secondo te, hanno una maggiore valenza formativa per i ragazzi dell’Istituto ; in secondo luogo vorrei una tua opinione sull’idea, abbastanza diffusa, che tali attività sottraggono tempo all’esecuzione dei compiti ed allo studio. So che  tu partecipi a molte iniziative pomeridiane: come rieci a gestirti? Sai darmi qualche consiglio? I laboratori che tu frequenti sottraggono davvero qualcosa al tuo sapere o lo ampliano e lo approfondiscono?

Certa che mi risponderai, ti saluto con affetto

                                                                                         Una tua assidua lettrice

Si ricomincia!

25 Mar

Eccoci tornati a scuola, pronti ad iniziare il nuovo anno scolastico con grande entusiasmo!

Ancora riuniti nella nuova redazione de “La voce dell’Olubra”, pronti a darvi tante notizie e ad approfondire numerosi argomenti.

copertina giornalino