Archivio | Sport RSS feed for this section

Gruppo sportivo d’istituto

29 Apr
di Alessia Albo, Arianna Capelli, Alice Quichimbo, Giorgia Dominici e Asia Tumminello

19/02/2018

All’interno dell’istituto ci sono vari gruppi, tra cui il gruppo sportivo. Questo gruppo è composto da tre squadre: quella di atletica, di pallavolo e di basket. Ve le presentiamo con brevi interviste ai prof. che le guidano: Pierluigi Manfredi, Paolo Beghi e Andrea Rossi.

PALLAVOLO

Il gruppo di pallavolo è composto da circa 24 ragazzi. Dirige il gruppo il prof. Paolo Beghi. Allena i ragazzi una volta alla settimana per un’ ora, potenziando le capacità sportive. Gli abbiamo rivolto alcune domande.

D. Da quanto tempo allena la squadra sportiva?

R. Dal 17 gennaio 2018

D. Le piace insegnare?

R. Sì, molto, soprattutto per il rapporto che si crea con gli alunni.

D. Cosa le ha fatto decidere di diventare professore di motoria?

R. Sono nato in ambiente sportivo, dove si prediligeva la gestione di impianti sportivi. All’età di 6 anni praticavo calcio, tennis ed equitazione e a 16 anni sono diventato istruttore di centri estivi.

D. Da quanto tempo insegna motoria?

R. Da due anni con cattedra completa e da sette con supplenze.

D. È contento della sua squadra?

R. Sì, perché i componenti si impegnano molto.

BASKET

Il gruppo di basket è composto da circa 12 ragazzi. Sono allenati dal prof. Pierluigi Manfredi una volta alla settimana per un’ ora, con l’obiettivo di migliorare particolarmente i riflessi. Abbiamo realizzato anche in questo caso una breve intervista.

D. Da quanto insegna?

R. Dal 2001.

D. Si impegnano i ragazzi?

R. Sì, sono molto bravi.

D. Quando si svolgono gli allenamenti?

R. Il giovedì pomeriggio.

D. Da quanti alunni è composta la squadra?

R. Da 18 alunni di prima e da 23 di seconda e terza.

ATLETICA

Gli allenamenti non sono ancora iniziati, ma abbiamo comunque qualche informazione ricavata dal prof. Andrea Rossi, a cui abbiamo posto alcune domande.

D. Quando inizieranno gli allenamenti?

R. Prima delle gare provinciali di atletica leggera, quindi nel mese di Aprile.

D. Dove vi allenerete?

R.Nella pista di atletica del campo Soressi.

D. Cosa si aspetta dalla squadra?

R. Che ognuno scelga la specialità che gli riesce meglio.

D. Da quanto tempo insegna motoria?

R. Dal 1988.

Grazie a tutti e tre per la gentile collaborazione!

Annunci

La corsa campestre delle classi prime (a.s. 2017/18)

23 Apr

Al campo sportivo “P. Soressi” ogni anno si svolge la corsa campestre, un’attività che coinvolge studenti e studentesse delle classi prime, seconde e terze.

Di Bassanini Riccardo, Gazzola Alessio, Martulli Tommaso e Misso Tommaso

05/02/18

Il giorno 31 ottobre si è svolta la fase d’istituto della corsa campestre. Hanno iniziato la gara i maschi delle classi prime. Il percorso uguale per maschi e femmine misurava 950 metri. La corsa si è svolta così: subito dopo lo sparo dello starter,  sig. Risposi, i ragazzi sono partiti con grande carica e stimolo di vincere. Queste le classifiche:

CLASSIFICA MASCHILE

1=Bassanini Riccardo(3,01 min.) 1D

2=Piombino Giovanni (3,07min.)1B

3=Cordini Federico(3,08 min.)1C

4=Mascaretti Matteo(3,21min.)1D

CLASSIFICA FEMMINILE

1=Faccioli Maria Teresa

2=Braghieri  Anita

3=Castagna Camilla

4=Varga Daria

 

Pinzolo vista dai sarmatesi

9 Apr
di Fabio Taina e Beatrice Marzoli

9/04/2018

Le classi seconde e terze dell’Istituto comprensivo di Castel San Giovanni e Sarmato hanno partecipato alla mini settimana bianca a Pinzolo. Questo il punto di vista dei ragazzi della Scuola Sec. “G. Moia” di Sarmato.

Il pullman è partito alle ore 13:00 dell’11 marzo da Castello, davanti alle scuole elementari. A Pinzolo le classi sono arrivate circa alle 17:00, hanno posato i bagagli nelle rispettive stanze e si sono trovati nella hall per andare al piano inferiore a provare scarpe e casco da sci.

La sera abbiamo mangiato alle 19.30 circa e poi ci siamo ritrovati per ascoltare le regole da rispettare durante la  vacanza, poi ci hanno lasciati liberi fino alle 23:00, ora in cui i proff. sono passati a ritirare i telefoni e a mandarci a “dormire”.

Il giorno seguente ci siamo svegliati alle 6.45 e dopo aver fatto colazione siamo andati in garage per munirci di scarponi e sci per poi dirigerci sulle piste, dove la prima mattina ci hanno divisi in gruppi in base alle nostre capacità sciistiche.

Il secondo giorno, dopo aver sciato il pomeriggio, i professori ci hanno divisi in due gruppi, il primo, nel quale eravamo compresi anche noi, è andato in visita ad un apicoltore locale, mentre il secondo è andato in centro e il giorno seguente il contrario. Invece la sera abbiamo giocato nella sala bar insieme a un animatore che ci ha proposto vari giochi.

Il terzo giorno, dopo aver portato le valigie in una stanza nel seminterrato dell’albergo, abbiamo pranzato per l’ultima volta e circa alle 18.00 sono arrivati i due pullman carichi dei ragazzi di prima, invece noi purtroppo siamo partiti per ritornare.

Il bilancio di questa esperienza è sicuramente positivo, perché, oltre a permetterci di imparare o di perfezionare una disciplina sportiva,  aiuta sempre a creare nuove amicizie e a consolidare i legami già esistenti.

 

29314085_922846757896180_7223638107105525760_n29315288_922846834562839_3759640794110099456_n

Fratelli Faccioli, famiglia di corridori

9 Apr

Intervista della redazione a Juan Marco e Maria Teresa, dopo il successo nelle gare sportive di Istituto

di Davide Bergonzi e Stefano Ratti

9/04/2018

Alla fine di ottobre si è svolta la Corsa Campestre che ha visto protagonisti due fratelli: Maria Teresa e Juan Marco Faccioli. Si sono infatti classificati rispettivamente prima tra le ragazze di 1° media e primo tra i ragazzi di 2° media (con un tempo di 4:31 minuti). Entrambi sono molto magri ed esili, caratteristica che forse più di tutte li ha aiutati a raggiungere questo risultato. Che abbiano “rubato” un po’ del talento della grande atleta cubana Libania Grenot, loro connazionale?  Questo e molto altro scoprirete nell’intervista che abbiamo realizzato.

Libania Grenot

D. Qual è il vostro nome?

M: Maria Teresa Faccioli

J: Juan Marco Faccioli.

D. Quanti anni avete?

M: 11.

J: 13.

D. Praticate degli sport?

M: Purtroppo no, ma il prossimo anno voglio fare nuoto.

J: Mi dedico al calcio da alcuni anni.

D. Come vi siete posizionati alle corse campestri a cui avete preso parte quest’anno?

M: Prima in quella d’istituto, alle provinciali trentatreesima.

J: Primo in quella d’istituto, alle provinciali secondo.

D. Qual è stata la vostra esperienza alle provinciali?

M: Una bella esperienza, perché c’era tanta gente, ma devo migliorare il mio tempo per il prossimo anno!

J: Mi è piaciuta molto, anche perché ho saltato un giorno di scuola.

D. Vi siete preparati per la gara? Se sì, come?

M: Non mi sono allenata e soprattutto alle provinciali ho pagato la mia inesperienza.

J: Non mi sono preparato nello specifico per la campestre, ma siccome faccio calcio penso che gli allenamenti siano stati utili.

D. Che rapporti hai con tuo fratello/sorella?

M: Io e mio fratello abbiamo buoni rapporti, solo qualche volta litighiamo.

J: Riusciamo ad andare d’accordo, a volte.

Ringraziamo i nostri campioni e speriamo che anche in futuro possano cogliere importanti soddisfazioni sportive.

 

La corsa campestre delle classi seconde

26 Feb

Cronaca di una mattinata all’insegna dello sport e del divertimento

di Simone Prevedini, Andrei Ciobotariu, Matteo Barattieri e Fabio Taina

19/02/2018

Nella mattinata soleggiata, ma fredda, del 31 ottobre 2017, al Campo Sportivo “Soressi” si è disputata la corsa campestre delle classi I e II della Scuola Sec. di I grado di Castel San Giovanni e Sarmato, gara di resistenza impegnativa, in quanto richiede forza, coordinamento e lucidità di ragionamento.  Dopo i preparativi e il riscaldamento di rito, i primi a partire sono stati i maschi di prima, successivamente le femmine della medesima classe e, a seguire, le classi seconde.  È proprio su queste ultime che concentriamo la nostra attenzione, informando i nostri affezionati lettori sull’andamento delle gare, molto combattute. La categoria maschile delle classi seconde gareggiava su un percorso di 1350 m e i primi cinque classificati sono stati:

  1. Faccioli Juan Marco con un tempo di 4’31”
  2. Spinello Francesco con un tempo di 4’36”
  3. Berni Amedeo con un tempo di 4’38”
  4. Risposi Jacopo con un tempo di 5’05”
  5. Morar Aser con un tempo di 5’08”

La corsa femminile invece prevedeva un percorso di 1150 m. Le prime cinque classificate sono state:

  1. Nako Klea con un tempo di 4’30”
  2. Tirinti Giada con un tempo di 4’39”
  3. Laurino Giada con un tempo di 4’46”
  4. Capelli Carlotta con un tempo di 4’52”
  5. Dominici Giorgia con un tempo di 4’54”

È stata un’esperienza un po’ faticosa (soprattutto per i meno allenati), ma divertente, che ci ha permesso di misurarci in una bella atmosfera agonistica.

 

Aspettando Pinzolo….

24 Feb

Grande attesa per la mini settimana bianca di Istituto, in programma dall’11 al 17 marzo

di Giada Bombardieri e Benedetta Curati

19/02/2018

Anche quest’anno noi ragazzi delle scuole medie di Castel San Giovanni e Sarmato parteciperemo, dall’11 al 17 marzo, ad un’esperienza di vita in campo sportivo che ci aprirà, ad alcuni per la prima volta, le porte del mondo dello sci. La mini settimana bianca, perché di questo si tratta, si svolgerà in due turni, visto il grande numero di aderenti: il primo per le classi seconde e terze, ed il secondo per tutte le prime.

In vista di questo avvenimento, che si rinnova solo una volta all’anno, ci si deve attrezzare con tuta da sci e abbigliamento molto caldo, dal momento che trascorreremo gran parte della giornata sulle piste. All’attrezzatura sportiva provvederemo invece, tramite il noleggio, una volta arrivati. Alcuni di noi sanno già sciare, mentre altri no, per questo verremo divisi in gruppi, in base alle nostre capacità in questo sport.

Una volta arrivati a Pinzolo le nostre giornate saranno strapiene: sveglia alle 7:00, colazione e subito sulla neve! Faremo quattro ore di sci in tutto: due al mattino e due al pomeriggio. Faremo anche attività ricreative e andremo a dormire verso le 23:00. Tra le attività ricreative ci sarà anche il nuoto, data la splendida piscina presente nell’hotel che ci ospiterà. Il prezzo è molto vantaggioso, dato che in esso è compreso il viaggio di andata e ritorno in pullman, la pensione completa all’Olimpic Royal Hotel per tre giorni e due notti, le lezioni di sci e lo skipass (compreso il noleggio dell’ attrezzatura necessaria questa pratica sportiva: caschetto da sci, scarponi da sci e sci). Ci accompagneranno i proff. Manfredi Pierluigi e Beghi Paolo, che rimarranno in loco per una settimana intera, e a rotazione le proff. Chiesa Angela, Ricci Maria, Giglio Alessandra, Scotti Barbara e Massarini Mia Astrid. Insomma, dobbiamo solo pazientare ancora qualche giorno e poi… siamo sicuri che ci divertiremo un sacco!!!

 

 

 

 

 

 

Le classi terze presentano il loro cortometraggio

27 Apr

Nell’ambito del progetto “Didattica della Memoria” è stato realizzato il corto “Il sogno di Gene”

a cura della redazione

26/4/2017

Tra storia, attualità e genetica, i ragazzi dell’istituto hanno prodotto, sotto la guida del regista Andrea Canepari, un cortometraggio utilizzando la tecnica dello stop motion.

Mercoledì 3 maggio verrà presentato al pubblico presso il Cinema Teatro Moderno: alle ore 11 per i ragazzi e alle ore 21 per famiglie e cittadinanza.

Buona Pasqua!

11 Apr

Auguri dalla nostra redazione!

11/4/2017

 

 

 

 

 

 

 

 

Tre giorni a Pinzolo

5 Apr

Il gruppo delle classi prime e seconde sulle neve

di Francesca Bossi e Aurora Zucchini

21/3/2017

Anche quest’anno il nostro istituto ha proposto il progetto “Tre giorni a Pinzolo”.

Numerose sono state le adesioni, tanto che si è pensato di dividere i partecipanti in due differenti gruppi: il primo composto da tutte le classi prime insieme alla 2^A di Castello, a quella di Sarmato e alla 2^F di Castel San Giovanni. Questo gruppo è stato accompagnato dalle insegnanti di educazione fisica Pozzi Augusta e Ferri Laura, che sono rimaste tutta la settimana, insieme a Barbara Scotti e Angela Chiesa. Le ultime due, a metà settimana, hanno lasciato il posto ai professori Mia Astrid Massarini e Pierluigi Manfredi.

Arrivati in hotel, dopo l’ assegnazione delle camere e aver posato i nostri bagagli, ci siamo tutti recati nel garage dell’hotel per provare gli scarponi e il casco che avremmo indossato i giorni seguenti.

giornalino3

immagine dell’ hotel che ha ospitato le classi del nostro istituto

Il programma prevedeva per ogni mattina e pomeriggio due ore di sci con istruttore per un totale di dieci ore complessive.

IMG-20170322-WA0002

alcuni ragazzi della 2^A dopo la prima mattina

Oltre allo sci, ci sono state altre attività come ad esempio la nostra visita alla fattoria didattica “la Frisa”.

giornalino2

Agritour “La frisa”

giornalino

La mucca rendena

L’ ultimo giorno, prima di rimetterci in viaggio per ritornare a Castel San Giovanni, siamo recati a comprare dei souvenir che ci ricordassero la bella esperienza fatta. Alle 17.00, con malinconia, abbiamo lasciato Pinzolo con la speranza di tornarci il prossimo anno.

Pinzolo 2017: tre giorni sulla neve

5 Apr

Come da tradizione, tre giorni di sport e sci

di Davide Zito e Lorenzo Rossi

21/3/2017

Il 22 marzo, le classi terze e le classi seconde dei corsi B, C, D di Castel San Giovanni si sono recate, accompagnate dalla prof. Massarini e dal prof. Manfredi, a Pinzolo per fare una mini-settimana bianca all’insegna dello sci e del divertimento.

Alle 13.15 del giorno della partenza, piazzale Gramsci fremeva di ragazzini ansiosi e felici di partire e divertirsi. Appena caricate le valigie e fatto l’appello , siamo partiti alla volta di Pinzolo.

Dopo tre ore e mezza di viaggio, siamo finalmente arrivati alla nostra futura residenza per tre giorni, L’ Olympic Palace Hotel: era piccolino, ma con tutto ciò che serviva per divertirsi: una piccola piscina, una sauna, una saletta dove si poteva guardare la televisione ed un servizio di animazione.

I tre giorni sono stati belli ma alquanto stancanti: sveglia alle 7.00, colazione alle 8.00 e subito ad aspettare le navette per andare alla cabinovia. Presa la cabinovia, ci dirigevamo alla stazione sciistica, ci mettevamo gli scarponi, gli scii e via di volata sulle piste ad aspettare i nostri maestri.

Il primo giorno ci hanno messi alla prova e ci hanno divisi in gruppi in base alle nostre abilità. Sciavamo due volte al giorno: dalle 10.00 alle 12.00 e poi al  pomeriggio dalle 14.00 alle 16.00. Nel breve tempo tra le due sessioni, ritornavamo in albergo per pranzare e riposarci un pochino. Al pomeriggio, dopo la sciata si potevano scegliere attività alternative: o si poteva andare alla fattoria o dall’apicoltore oppure ci si riposava in piscina. La sera poi si stava insieme a guardare la tv , si chiacchierava oppure si poteva stare nella sala con l’animazione.

Sono stati tre giorni molto stancanti, ma alla fine eravamo tutti contenti!